Seleziona una pagina

Cagliari, 2 maggio 2016 – La Startup Nordai regala alla Sardegna inue BOT, un BOT Telegram che, grazie alla piattaforma GeoNue, consente di avere accesso agli open data geografici ufficiali della Regione Sardegna sulla toponomastica dell’isola, grazie a un semplice messaggio sullo smartphone.

Per l’occasione anche #LaMappaDelLunedì è dedicata a inue BOT. Infatti nella mappa interattiva resa disponibile oggi sono visibili sia lo strato informativo regionale sia le interrogazioni degli utenti.

A breve Nordai lancerà un BOT che consentirà, alle Pubbliche Amministrazioni che adottano GeoNue, la gestione di segnalazioni su urbanistica, trasporti, cultura, turismo e ambiente nel proprio comune.

Abbiamo deciso, prima del lancio, di far conoscere i BOT a cittadini e amministratori, iniziando con gli OpenData della Regione Autonoma della Sardegna (RAS), riusando quelli relativi alla toponomastica, rendendoli poi disponibili tramite la chat di Telegram.

Telegram è una delle applicazioni di chat con la crescita più rapida in questo momento. Uno dei motivi per cui questa applicazione è così apprezzata sono sicuramente i BOT, che permettono all’utente di utilizzare servizi particolari all’interno delle proprie chat.

Ma cosa sono i BOT di Telegram? Sono utenti virtuali della chat, interagiscono con gli utenti attraverso messaggi preimpostati, decisi dal creatore del BOT, e consentono di ricevere delle risposte a quei quesiti.

Come funziona inue BOT?

E’ molto semplice, una volta avviata la chat con inue BOT è sufficiente cliccare su [Invia posizione] dall’icona a forma di graffetta e aspettare una decina di secondi. La risposta di inue BOT chat indicherà il comune con il nome in sardo, la regione storica e l’elenco dei toponimi presenti nella zona. Tutte le richieste possono essere visualizzate su una mappa interattiva che vedete sopra questo articolo. Tramite il BOT è possibile impostare anche il raggio di ricerca.

Nordai è una startup fondata nel 2013, vincitrice nel 2014 di un bando europeo promosso da Sardegna Ricerche. La società ha sviluppato il servizio GeoNue, una piattaforma web, basata esclusivamente su tecnologie Open Source e Cloud Computing,  che consente di avere a disposizione tutte le funzionalità di un servizio informativo territoriale avanzato (GIS) a supporto della gestione e pianificazione territoriale. La piattaforma consente inoltre di gestire mappe collaborative, grazie alle quali la PA può coinvolgere i cittadini e valorizzarne i contributi nella gestione della cosa pubblica.

La mission di Nordai è creare servizi semplici e innovativi, rendendo le migliori tecnologie accessibili anche ai Comuni piccoli e medi, eliminando il digital divide “dimensionale” che vede l’aggettivo “Smart” sempre affiancato a “City”. GeoNue è stato indicato come best practice dal Repertorio Nazionale Dati Territoriali RNDT, dell’AGID.

La società pubblica ogni settimana #LaMappaDelLunedì attraverso il suo canale twitter @Nordai_it: una iniziativa pro-bono per la quale un dataset rilasciato su web come opendata è riusato ed esposto su una mappa intuitiva a beneficio della collettività, oppure crea di propria iniziativa un dataset utile e lo rilascia come opengeodata.