Seleziona una pagina

Oggi con #LaMappaDelLunedì un dossier con i dati ISPRA sul rischio idrogeologico nei comuni italiani. Scuole, beni culturali e popolazione: quali i comuni più a rischio?

Oggi con #LaMappaDelLunedì abbiamo voluto andare oltre la semplice mappa. Abbiamo creato un vero e proprio mini-atlante geografico della pericolosità idraulica nei comuni Italiani.

Siamo partiti dai dati ISPRA pubblicati su dati.gov.it, e per realizzare le mappe li abbiamo collegati ai dati istat sui limiti comunali.

L’ISPRA ha realizzato la mosaicatura delle aree a pericolosità idraulica elevata (P3) con tempo di ritorno fra 20 e 50 anni (alluvioni frequenti), a pericolosità media (P2) con tempi di ritorno fra 100 e 200 anni (alluvioni poco frequenti) e a pericolosità P1 (scarsa probabilità di alluvioni o scenari di eventi estremi), redatte dalle Autorità di Bacino, Regioni e Province Autonome ai sensi del D. Lgs. 49/2010.

Ci è sembrato interessante – a parte la mappa principale sui livelli di rischio – valorizzare in tre autonome mappe anche i dati relativi alle percentuali su base comunale di scuole, beni archeologici e popolazione che si trovano in aree a rischio.

Fonte dati ISPRA: dati.gov.it

Beni culturali esposti ad alluvioni

P3 – alta pericolosità idraulica

Scuole esposte ad alluvioni

P3 – alta pericolosità idraulica

Superfice comunale

Web service e download

ShapefileGMLCSVGEOJSONGoogle EarthCSWWMSWFS

Beni culturali

Web service e download

ShapefileGMLCSVGEOJSONGoogle EarthCSWWMSWFS

Scuole

Web service e download

ShapefileGMLCSVGEOJSONGoogle EarthCSWWMSWFS

Popolazione

Web service e download

ShapefileGMLCSVGEOJSONGoogle EarthCSWWMSWFS
   

Condizioni per riprodurre la mappa

La mappa e i dati sono rilasciati con licenza CC BY SA
La mappa (sia nella versione pubblicata in questa pagina che nel navigatore full screen) può essere ripubbicata su carta o internet o in altro modo utilizzata, in tutto o in parte, anche senza il preventivo consenso di Nordai Srl, a condizione che sia citata la fonte attraverso la seguente dicitura, impressa in caratteri ben visibili: Realizzato da Nordai Srl sulla piattaforma GeoNue (oppure in inglese: Made with GeoNue By Nordai Srl) seguito dall'indirizzo web del nostro sito e dal nostro account twitter. Ove i materiali, dati o informazioni siano utilizzati in forma digitale, la citazione della fonte dovrà - oltre a contenere i riferimenti sopra indicati agli autori originari dei dati - essere effettuata in modo da consentire un collegamento ipertestuale (link) alla pagina https://www.geonue.com/la-mappa-del-rischio-idrogeologico-nei-comuni-italiani In ogni caso, dell’avvenuta riproduzione, in forma analogica o digitale, dei materiali tratti da www.geonue.com dovrà essere data tempestiva comunicazione al seguente indirizzo (info@geonue.com), allegando, laddove possibile, copia elettronica dell’articolo in cui i materiali sono stati riprodotti ovvero il link alla pagina internet su cui sono stati ri-pubblicati.

Licenza Creative Commons